Il rapporto tra la natura e la società, il rapporto tra due installazioni artistiche – sopra e sotto il mare.

Volosca è una località che vanta una lunga e ricca storia, dove si incontrano gli effetti della natura e il particolare carattere della comunità locale. Il dialogo tra la natura, il mare e le persone che vivono sulla costa crea un quadro metaforico per la collaborazione di questi due artisti chiamati a partecipare al progetto.

Nika Laginja, giovane autrice di Abbazia, è concentrata nella realizzazione di un oggetto artistico da posizionare nel fondale marino composto da briozoi, molluschi bivalvi, spugne e altri organismi che hanno la funzione di depurare il mare. Si tratta di un’installazione permanente che contribuirà al rinnovo della biodiversità del fondale. Il progetto non intende ottenere un cambiamento a livello globale, ma spronare gli individui ad assumersi la responsabilità per il mondo in cui viviamo.

Jiři Kovanda, artista di fama mondiale, ha risposto subito al progetto di Nika Laginja focalizzando la sua attenzione sull’ecologia e sugli aspetti sociali. A Volosca presenterà la sua installazione minimalista ispirata alla storia e alla natura del luogo, in particolar modo al noto scienziato croato nato a Volosca, Andrija Mohorovičić.

La bellezza della località liburnica e il potenziale creativo della comunità sono presentati dalla combinazione di due rappresentanti appartenenti a due generazioni diverse – Nike Laginje e Jiřija Kovande – uniti da un’interpretazione nuova della responsabilità nei confronti della natura e da rapporti interpersonali di qualità.